Level Trend Report 2017, Transitional Design

| by | News | 0 comments:

A un mese dalla conclusione del Salone del Mobile, è il momento di valutare quelli che sono stati i trend più rappresentativi della Fiera di Milano. In particolare, il Transitional Design, sembra essersi considerevolmente affermato, radicandosi come cifra stilistica di base di numerosi prodotti che oggi le aziende lanciano sul mercato. Ad esempio, i brand di moda, si sono affacciati al settore del mobile adottando questa tendenza e delineando un vero e proprio lifestyle grazie alla loro visione totalizzante. Interpretando il lusso come esclusività e distinzione, non solo in termini economici, si sono focalizzati sull’importanza del comfort e del relax, in un tempo veloce e frenetico nel quale avere un momento per se stessi è diventato un vero tema esclusivo.

 

Frigerio Salotti_Transitional Design
Image courtesy Frigerio Salotti

 

Il Transitional, infatti, rappresenta un terreno posto al limite tra passato e futuro, oltre che tra tradizione e innovazione, nato dalla naturale confluenza di aree culturali e ambiti geografici dei nuovi consumatori globetrotter e digitali. La loro ricerca di spazi di massimo comfort e unicità porta così alla fusione di ambiti che prima erano separati, ma che stanno convergendo verso un’unica realtà, come outdoor e indoor, home e office. Se all’inizio questa tendenza poteva essere osservata principalmente in ambito residenziale, oggi possiamo osservarla anche nel settore ufficio, specialmente in ambienti dedicati al coworking.

 

Spring Place Manhatta_Transitional Design
Image courtesy Spring Place coworking Manhattan

 

Nello specifico, il termine Transitional rappresenta la transizione dal classico al moderno e si caratterizza attraverso la progressiva riduzione dei loro confini, i quali sfumano e convergono in soluzioni molto ricercate nella scelta di materiali e finiture creando un nuovo concetto di lusso contemporaneo. In linea generale, questo stile si concretizza con linee più pulite di quelle classiche, ma meno severe di quelle moderne, mentre dal punto di vista materico le palette cromatiche soft e neutre risultano prive di texture e disegni complicati, non escludendo tuttavia abbinamenti a materiali metallici dal tono caldo come ottone, rame e bronzo, che creano accenti preziosi. I nuovi stili di vita sempre più dinamici vengono così assecondati da nuove soluzioni di interior pratiche e semplici, dove le curve sono combinate con linee nette e creano un mood confortevole e rilassante.

 

Trasitional blu

Transitional verde

 

Grazie all’affermazione del Transitional, il Design Italiano e la Brianza, con la propria storia di artigianalità e industria del mobile, potranno sicuramente cogliere l’opportunità di confermare il loro primato legato alla qualità e all’esclusività dei prodotti.

Moodboard Credits:  Frigerio Salotti, Spring Place Manhattan, De Castelli (Copycat , ottone délabré, ferro acidato), Cleaf  primofiore, Pavimentazione in Rovere Europeo, Color palette Sherwin Williams