Next-Design-Perspectives-2018-Mycoplast_MOGU

NEXT Design Perspectives 2018, a Milano si parla di come la creatività plasmerà il futuro

| by | News | 0 comments:

Il 30 ottobre, nella location d’eccezione della Triennale di Milano, il summit NEXT Design Perspectives ha delineato gli scenari futuri di questa disciplina.

Organizzato e ideato da Altagamma, NEXT Design Perspectives 2018 ha rappresentato la prima edizione di un summit incentrato sul racconto dei più importanti macro trend legati al mondo creativo e della loro influenza sulla nostra vita in un futuro prossimo.

Qualche decennio fa, i visionari che parlavano degli anni 2000, immaginavano macchine volanti, intelligenze artificiali e automi ribellarsi contro gli umani, oltre che skyline di città tecnologiche dai colori freddi, sempre più lontane dal mondo naturale.

Oggi, parlando delle tendenze del 2020, gli esperti di WGSN (società riferimento mondiale nel trend forecasting) immaginano invece il biofacturing, ovvero la nascita di una nuova economia materiale simbiotica. Dall’età del digitale, ci evolveremo verso l’era dell’organismo vivente, dove i prodotti non saranno più fabbricati, ma letteralmente coltivati, come evidente dalle numerose ricerche in atto sulla biofabrication (che utilizza microrganismi e batteri per fabbricare tessuti e materiali per la moda e il design di interni).

In questa nuova società, i nostri bisogni emotivi non potranno essere soddisfatti da uno smartphone, né viaggeranno alla velocità costante della realtà odierna. Il tempo, lusso sempre più scarso, creerà l’esigenza di fermarsi e riflettere, cercando il proprio spazio per pensare.

Il design lascerà così spazio al vuoto e creerà luoghi dove potersi raccogliere con i propri pensieri, lontani dalla frenesia quotidiana. L’esempio della Silent Room di Simon Hejdens descrive in modo perfetto questa nuova esigenza, con una camera anecoica, strutturata per assorbire tutti i suoni esterni. Si tratta di un’esperienza sensoriale estrema: il silenzio mette a nudo le cose, permettendo al vuoto e all’isolamento di ispirare nuove prospettive.

 

Next-Design-Perspectives-2018-Silent-room

 

Nei prossimi anni esploreremo i futuri dimenticati, rivisiteremo gli archivi, “sfoglieremo” vecchi pensieri e rifletteremo sul passato, per immaginare ciò che il futuro ha in serbo. Il ricordo assumerà un ruolo primario e diventerà un elemento principale attorno al quale disegnare le esperienze e i prodotti di domani: la componente emotiva diventerà sempre più importante e il futuro sarà emozione.

I brand sono consci di dover comprendere la sfera più intima dei consumatori, per offrire esperienze più significative e guadagnare la loro fiducia. Sanno che acquisteranno di meno, ma più di qualità, cercando servizi con un approccio olistico, mentre l’Intelligenza Artificiale e l’Intelligenza Emotiva apriranno nuove possibilità creative per prodotti e servizi. Il ruolo del designer di interni, sarà sempre più quello di creare delle atmosfere, dove la sensorialità venga esaltata attraverso la psicologia del colore, l’aromaterapia e la fototerapia.

 

Next-Design-Perspectives-MOGU-e-Full-Grown

 

Infine, il ritorno alla natura e l’attenzione verso la salute fisica e mentale delle persone a casa e al lavoro, porterà al concetto dei Consumi Puliti. Dal cibo nei nostri piatti, agli abiti indossati, le preoccupazioni dei consumatori sulla sostenibilità saranno sempre maggiori. L’economia circolare, in cui il riuso di materiali e prodotti vince sulla loro eliminazione, aprirà la strada a una nuova era in cui il lusso sarà sinonimo di “consumare con la coscienza pulita”.

Con queste prospettive, Level Office Landscape proseguirà la sua ricerca verso il design di spazi e prodotti che pongano al centro le esigenze dei lavoratori, favorendo sempre più il contatto con materiali ed elementi naturali, rispettando il naturale ritmo biologico e il diritto alla disconnessione di tutte le generazioni, dai più giovani della Gen Z fino ai Boomers.